News

Facebook: con il nuovo algoritmo l’Organic Reach delle pagine arriva a Quota Zero

Facebook: algoritmo cambiato (ancora?) e nuovi guai per le Pagine. A breve le visualizzazioni dei post gratuiti raggiungeranno la Quota Zero. Ecco cosa fare nel frattempo.

facebook algoritmo

FACEBOOK – Algoritmo nuovo, vita nuova! Se gestite delle Pagine sul noto social network vi sarete accorti che in questi giorni il numero delle visualizzazioni dei vostri post nei News Feed degli utenti è calato vertiginosamente.

Tutto “merito” del nuovo algoritmo partorito da Zuckenberg & Co., che punta a dare sempre meno visibilità ai contenuti gratuiti spingendo le aziende a investire sugli ads.

Grazie al nuovo algoritmo di Facebook stiamo per raggiungere la Quota Zero

L’algoritmo, lanciato a Dicembre 2013 – mese in cui molti di voi avranno notato l’evidente tracollo di visualizzazioni – punta a diminuire via via l’Organic Reach (ovvero “il numero di persone che hanno visualizzato un post tramite news feed o su presidi esterni o direttamente in pagina senza mettere il like“) dei contenuti delle Pagine fino ad arrivare all’agognata (da Facebook) quota zero.

Secondo uno studio pubblicato da Social@Ogilvy, l’Organic Reach è infatti calato di oltre il 48% dallo scorso ottobre. L’Organic Reach medio rilevato a febbraio, per dire, era del 6,15% e nelle grandi pagine con più di 500.000 fan è addirittura arrivato al 2,11%. Insomma, la fine è vicina: quando raggiungerà la quota zero, la Pagine non potranno pubblicare contenuti se non a pagamento.

Nonostante le aziende si dicano schifate da questo nuovo atteggiamento (in fondo molte di loro hanno acquistato – pagandoli profumatamente – migliaia di fan per le loro pagine e oggi si ritrovano a dover sborsare altro denaro per far sì che i post pubblicati vengano visualizzati da una minima parte di essi), le inserzioni su Facebook sono comunque aumentate del 74% rispetto all’anno scorso.

Come aumentare le visualizzazioni dei post delle Pagine gratis

Ma se non vi volete arrendere alla sponsorizzazione e volete aumentare – finché siete ancora in tempo – il numero di visualizzazioni dei vostri post in maniera gratuita, dovete prendere coraggio e rivedere il vostro piano editoriale social.

Pochi (post) ma buoni

No alla comunicazione “always on” e alla pubblicazione massiva di post sulla pagina: riservate questo tipo di strategia comunicativa ad altri social network come Twitter e lasciate a Facebook solo i contenuti più interessanti, di qualità e, nei limiti del possibile, legati a temi di attualità.

Conosci il tuo “nemico”

Pubblicate meno ma fatelo in modo intelligente: analizzate con attenzione gli Insights – sempre più approfonditi e utili – che vi fornisce Facebook per pubblicare solo negli orari in cui si connettono i vostri fan e per conoscere le loro abitudini e i loro gusti (massima attenzione all’Engagement dei post già pubblicati!).

Quando un amico vale un tesoro

Puntate tutto sulle condivisioni più che sui like e i commenti, sono queste che vi porteranno click e che, soprattutto, faranno in modo che i vostri contenuti vengano visualizzati da più persone. Se è vero che farete sempre più fatica ad arrivare ai vostri fan, nulla vi vieta di raggiungere chi ancora non vi conosce. Se anche solo una piccola percentuale dei vostri fan condividerà un vostro post, questo raggiungerà gratuitamente gli amici dei fan in questione. Inoltre, sfruttando la nuova funzione che fa comparire i vostri post nella sezione Post recenti di altri utenti” (scoprite come pubblicarli su una pagina) della pagine che taggate, anche usare i tag può diventare una soluzione pratica e veloce per aumentare la portata dei vostri contenuti.

Leggi anche...

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*